Die Kaiserstadt

Posted by EdTv | Brodo | domenica 9 settembre 2007 21:45

Se fossimo sotto l’Impero Asburgico
eviterei le code al confine per andare al Perla.

La mia passione per Franz Joseph è recente.
Risale alla vigilia di natale del 2006.
Passeggio per il centro di Udine.
Parlo francese con un francese.
Incontro Riccardo Costantini.

Ha una barba enorme. E’ bellissima.
La invidio tanto.
Mi spiega che non se la taglia da agosto, da fine agosto.
Da quando ha partecipato al concorso di barba e baffi a Giassico.
Durante il Genetliaco.

Un anno intero di cultura della barba.
Lisciare i peli. Pettinarli. Arrotolarli con speciali attrezzi.
Il tutto per celebrare l’Imperatore che tanto rimpiangiamo.

Decido che io non sono secondo a nessun Riccardo Costantini.
E dal primo gennaio mi faccio crescere la barba.
A Giugno la taglio.
Finisce il mio sogno.
Devo fare i conti con me stesso.
Sono nato glabro. E rimarrò glabro.
Tengo solo i baffi.

Ma a Giassico non mancherò.
A Giassico io ci devo essere.
Voglio vedere i fasti dell’impero.
Voglio vedere i monarchici.
Voglio bearmi di antidemocrazia. Ma non quella di Grillo. Quella vera.

Passo il pomeriggio in compagnia di due DVD di Sissi.
– La giovane imperatrice
– La principessa Sissi
Mi chiedo più e più volte come si possano accostare lo splendore aristocratico di Romy Schneider
con quell’uomo senza volto di Karlheinz Böhm. Io adoro Romy Schneider.

La sera prendo la macchina.

Il parcheggio è attorniato da bandiere di ogni nazionalità mitteleuropea.
Ahi.
Ovunque ci sono cartelli che rimandano al Genetliaco come alla festa dei popoli della Mitteleuropa.
Ahi.

bandiera.jpg

Mi sa che se cercavo revanscismo imperiale ho sbagliato posto.

mitteleuropa.jpg

Io e Kaiserinen però abbiamo fiducia.
Ci stringiamo attorno al focolare della monarchia.
Ed entriamo alla festa.

kaiserund.jpg

Da lontano lo riconosco subito.
E’ lui. L’imperatore.

imperatore.jpg

Nella foto indosso: pantaloni Jekkerson, scarpa Onitsuka Tiger, t-shirt Paul Frank,
borsa a tracolla di Nava.
Franz Joseph e Sissi invece indossano divise ufficiali da parata.

Continuo a cercare segni imperiali ma non ne trovo.
Comincio a pensare che anche Giassico si sia annacquato in un’atmosfera da “volemose ‘bbene”.
Ma improvvisamente una t-shirt mi rialza il morale.

tshirt.jpg

Die Kaiserstadt. Godo.
E anche qualche ballo tipico mi fa capire che non tutto è perduto.

ballotipico.jpg

Ritrovo il sollievo in un’orchestra che inneggia al Kaiser.

orchestra.jpg

Ma subito dopo prendono il sopravvento:
– un’orchestra di liscio
– la pesca di beneficenza
– la tombola

La cosa agghiacciante è che le tombola metteva in palio soldi.
1000 euro. Franz Joseph è entrato nel business.

Decido che Giassico è un po’ come una sagra paesana.
Più bella di una sagra paesana.
Ma è una sagra.

Esco sconfortato. Il mio viaggio alla ricerca di qualcosa di imperiale non si ferma qui.
Prima o poi troverò un feudo.
E un’imperatore vero.

Il fatto è che sono le 11 di sera.
E non ho voglia di andare a casa.
Kaiserinen è contenta.
Forse è il caso di approfittarne.

“Senti…”
“Sì?”
“Hai voglia di andare a casa?”
“Boh…anche sì”
“Ma sigarette ne hai ancora? Prché siamo a un passo dal confine”
“Ah vorresti andare in Slovenia a prendere cicche?”
“Andiamo?”
“Sì, ok”

Passiamo il confine.
Prendiamo le sigarette.

“‘Scolta….”
“Hai sonno?”
“Boh…no”
“E se facessimo un salto al Perla?”
“……”

poker2.jpg

Un reraise di Stu Ungar fa da sottofondo al tutto

33 Comments »

  1. Comment by elisa — 10 settembre 2007 @ 07:37

    Finalmente un po’ di “gossip “genuino…….. ciao……….

  2. Comment by Ale — 10 settembre 2007 @ 09:15

    Caro Marchetto,
    nella tua ultima foto sembri più un abitante del posto (e forse anche di qualche stato più a sud) piuttosto che un giocatore incallito.
    Che sia il capello, il baffo o la camicia?
    O forse lo sguardo languido?

  3. Comment by EdTv — 10 settembre 2007 @ 09:39

    ieri mi hanno detto che assomiglio ad Alberto Stasi.

  4. Comment by plenum02 — 10 settembre 2007 @ 10:38

    we marchetto, quando passi per ponte fame un fiscio che te fae saggiar el me vin novo de sto anno!! e no te sa che no se ven beccà par un tiro de sciop!! ma zio canea…. basetti caro.

  5. Comment by Ale — 10 settembre 2007 @ 10:45

    povero Stasi o povero Marchetto?

  6. Comment by gnello — 10 settembre 2007 @ 11:47

    ma quanti gulden hai cambiato per quelle fiches?

    Comunque si vede che non sei al perla in quella foto… riconosco lo sguardo inquieto e affranto di chi passa il mercoledì ad aspettare un J al river!

  7. Comment by Rob — 10 settembre 2007 @ 12:43

    Consiglio di non indossare l’orologio in spiaggia, vedasi abbronzatura nella foto di gruppo. Franz Joseph non approverebbe l’uso dell’orologio da polso, quello da taschino sarebbe d’obbligo…

  8. Comment by EdTv — 10 settembre 2007 @ 14:08

    ti assicuro
    che è solo un effetto strano della foto
    perché l’orologio lo porto sempre sulla destra

  9. Comment by kross — 10 settembre 2007 @ 14:29

    Alberto Stasi? a me sembri solo tuo fratello invecchiato 😉

  10. Comment by dree — 10 settembre 2007 @ 15:35

    Ecco! Sono arrivato qua oggi pensando proprio di scriverti perchè non avevi ancora raccontato di Giassicco. Ma era la prima volta? Eh Eh Eh… Purtroppo sì: è una sagra con dei cartelli colorati di giallo. Stessa delusione per me anni fa…
    Anche di popoli della mitteleuropa non è che ci fosse granchè.

  11. Comment by R. — 10 settembre 2007 @ 17:12

    In quella foto con le carte mi ricordi Leon Kowalski, uno dei replicanti di Blade Runner.

  12. Comment by CJ — 10 settembre 2007 @ 17:32

    ma c’erano le frittelle con lo zucchero, coalilà?!

  13. Comment by michelangelo merisi — 10 settembre 2007 @ 18:43

    Peccato per Blade Ranner…….molto meglio Punto Zero, ma indubbiamente non ci sono somiglianze.

  14. Comment by Beatrice — 10 settembre 2007 @ 21:50

    Nella foto indosso:
    pantaloni Jekkerson,
    scarpa Onitsuka Tiger,
    t-shirt Paul Frank,
    borsa a tracolla di Nava…
    e una meravigliosa cinture di Paul Frank 🙂

  15. Comment by Beatrice — 10 settembre 2007 @ 21:51

    cintura

  16. Comment by EdTv — 10 settembre 2007 @ 21:52

    Paul Smith

  17. Comment by Beatrice — 10 settembre 2007 @ 22:24

    ah ecco!

  18. Comment by gnello — 11 settembre 2007 @ 09:00

    non comprerei mai nulla che abbia come nome della marca un nome e un cognome (paul shark, paul smith, Calvin Klaine…). Sottocultura modaiola, a sto punto era meglio un valentino…
    A meno che non trovi una cintura Giuseppe Scattarreggia… ce la puoi fare!

  19. Comment by Fred Aster — 11 settembre 2007 @ 09:34

    “E’ intollerabile leggere ogni volta che vado a letto col mio ragazzo il nome di mio padre sulle mutande”
    Marci Klein

    ciao Checco, sei un fico . Ti lurko da un po’ di giorni. Soprattutto ora che l’aula d’informatica è libera.eheh. Ma trovo che il livello di discussione qui sia già alto…provo ad alzarlo ulteriormente dicendo: Lo sai che il 21 Ottobre fanno l’ombralonga? Aderisci anche tu e il tuo apparato epatico.

    Ciao bel!

  20. Comment by EdTv — 11 settembre 2007 @ 09:39

    Mulo Fred,
    purtroppo io l’Ombralonga non andiamo d’accordo.
    Non sto qui a spiegarti il perché e il per come.
    Diciamo sinteticamente che la bevuta istituzionalizzata non mi fa impazzire.

    Però un’ombra extra Piazza dei Signori – Gente che Vomita me la faccio più che volentieri.

    Grazie per il fico, ma sto perdendo tutti i capelli.
    A breve scatta il riportino. Ti avverto.

  21. Comment by Luca Moretto — 11 settembre 2007 @ 12:43

    immagino che la risposta all’ultima domanda è stata “SI!”. Comunque mercoledì sei invitato per la cena:
    chi vuol partecipare è libero di venire anche se non blogger: ecco il wiki:
    http://campobase.pbwiki.com/ChiVieneInPizzeria

  22. Comment by IgorTV — 11 settembre 2007 @ 12:46

    Nell’ ultima foto assomigli in modo inquietante al Gene Wilder di Frankenstein jr.

  23. Comment by EdTv — 11 settembre 2007 @ 12:48

    Koko, mi leggi ancora?
    Hai visto il commento quassù?

    Tira fuori il fotomontaggio se ce l’hai ancora 😉

  24. Comment by KoKo — 11 settembre 2007 @ 13:04

    Lo vado dicendo da anni io…
    il fotomontaggio penso di averlo smarrito ma a questo punto devo rimediare =)

    baci

  25. Comment by EdTv — 11 settembre 2007 @ 13:43

    Grazie koko!

    wonka-1.jpg

  26. Comment by R. — 11 settembre 2007 @ 13:53

    Oh my God!!!

    Perfetto, Sublime… Applauso.

  27. Comment by EdM — 11 settembre 2007 @ 14:54

    Abbacinato.

    Ora posso dire che conosco Il Divo!

  28. Comment by ..la voce — 11 settembre 2007 @ 18:28

    eccoti là… oh no…. davvero, oh nooo…
    non dirmi che fai parte anche tu della categoria maglioncino-sulle-spalle… (o felpa che sia)… con una borsa così spaziosa, poi… che delusione..

  29. Comment by EdTv — 12 settembre 2007 @ 09:16

    purtroppo
    appartengo alla categoria
    maglioncino-sulle-spalle.

    Un po’ come Montezemolo,
    un po’ come il Berlusca.

    Sto attraversando un periodo confindustriale che ci vuoi fare…

  30. Comment by elisa — 12 settembre 2007 @ 09:20

    OHHHHHH
    ma sei proprio uguale uguale a Willy Wonka!!!!
    Umpa Lumpa……..
    Che celebrita’!!!!Tra un po’ ti vedremo su Perez Hilton.com!!!!!

  31. Comment by mec — 12 settembre 2007 @ 13:47

    secondo me l’imperatore non poteva avere un rosso cos’ acceso nella fascia e nei pantaloni. dai! etantomeno quel riflesso si cose importanti!

  32. Comment by EdTv — 13 settembre 2007 @ 08:38

    mec ma dicci un po’, tu che hai fatto la battaglia di Tornavento, com’era vestito l’imperatore?

  33. Comment by HAL9000 — 19 settembre 2007 @ 13:36

    Questo post è puro Offlaga Disco Pax in salsa asburgica… complimenti.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment