Nuova rubrica: Appuntamenti al buio

Posted by EdTv | Brodo | lunedì 12 Maggio 2008 23:51

GIOVEDI 8 MAGGIO 2008

Patrick Bateman, […] si avvicina, mi stringe la mano, occhieggia Chloe, […], mi offre un sigaro, ha strane macchie sul bavero del completo Armani che costa come una fuoriserie.
– E’ un tipo strano – dice Chloe.
– E’ un tipo a posto bella. Non crederai mica a quella storia delle teste in frigorifero? –

Bret Easton Ellis, Glamorama, pag. 56

“Ma da quando sei Veggie?”
“Lo sono stato per un po’, poi ho ricominciato seriamente da un anno e mezzo”
“Io adoro gli animali”
“Io no. Mi fan cagare. Mi limito a non mangiarli e basta. E per pulirmi la coscienza faccio del blando attivismo per la LAV”
“Pensa che i miei avevano un negozio di animali”
“Ma va?”
“Sì, giuro, e comunque a casa mia abbiamo cani, gatti e merli…cioé avevamo”
“Avrai mica un merlo indiano?”
“No avevo dei merli nati in giardino, l’altro giorno sono caduti dal nido e sono riuscita a salvarli”
“Brava!”
“Sì ma il giorno dopo sono caduti di nuovo e il cane li ha sbranati
“Cazz…”
“Il merlo indiano non l’abbiamo mai avuto”
“Peccato è sempre stato il mio sogno da piccolo, insegnare a bestemmiare a un merlo…”
“Però avevamo un pappagallo”
“Ma va?”
“Sì avevamo un pappagallo poi è morto due anni fa”
“Cazz…Sbranato dal cane?”
“No morto di suo. Però non sapevamo come fare. Nel senso che se lo seppellisco poi se lo mangiano i cani. E non mi andava di portarlo all’inceneritore”
“Inceneritore?”
“Allora ho deciso di congelarlo”
“Eh?”
“L’ho messo in congelatore”
“Ma tipo che è ancora lì?”
“Sì sì è ancora in congelatore”

Post-postfazione: Appuntamenti al buio è un diario dedicato alla mia vita da single in continuo dialogo esclusivamente con il mondo femminile. Tutto ciò che leggerete è accaduto o accadrà realmente. La rubrica Appuntamenti al buio continuerà fino al giorno in cui non deciderò di fidanzarmi.
Piccolo disclaimer: se qualche donna dovesse riconoscersi come protagonista dei dialoghi, sappia che al momento non so assolutamente come chiudere il periodo ipotetico appena aperto.

21 Comments »

  1. Comment by EdTv — 13 Maggio 2008 @ 00:00

    …anche se al primo appuntamento
    esco con chi tiene un pappagallo morto, congelato
    in frigo, la mia ricerca potrebbe tranquillamente dirsi conclusa per raggiungimento anticipato dell’obiettivo.

  2. Comment by KoKo — 13 Maggio 2008 @ 00:39

    Dico solo una cosa:

    http://www.youtube.com/watch?v=4vuW6tQ0218

  3. Comment by EdTv — 13 Maggio 2008 @ 07:35

    eccezionale Koko,
    eccezionale.

  4. Comment by il.poeta — 13 Maggio 2008 @ 07:53

    affondarlo in mare??

  5. Comment by Tesaurus — 13 Maggio 2008 @ 09:52

    Il pappagallo non è morto. E’ in sospensione criogenica.

    Fra 200 anni verrà svegliato e bestemmierà.

  6. Comment by boiazza — 13 Maggio 2008 @ 11:02

    magari la ragazza parla inglese con quell’inconfondibile inflessione olandese
    http://it.youtube.com/watch?v=Y6dtgOhhy_k

  7. Comment by kross — 13 Maggio 2008 @ 13:29

    interessante…parlare di uccelli congelati…lo si potrebbe leggere come un suo messaggio subiminale: “tu mi piaci, ma non e’ che hai il pisello inattivo e inattivabile?”

  8. Comment by EdM — 13 Maggio 2008 @ 16:57

    Krossy tu sei sempre un passo più avanti. Ocio che te skinsi na merda… de papagal

  9. Comment by kross — 13 Maggio 2008 @ 17:46

    OT: ocio, non guardare per alcuna ragione le foto della prima a Londra di S&TC. La Parker indossava un cappello a forma di carciofo. Non vorrei ti venisse un attacco di panico.

  10. Comment by l'amica degli animali — 13 Maggio 2008 @ 20:11

    …e il pappagallo era cieco.

  11. Comment by kross — 13 Maggio 2008 @ 20:13

    ah il pappagallo cieco? un sottinteso per dire: “buso xe buso e el casso no ga oci”??

  12. Comment by EdTv — 14 Maggio 2008 @ 01:02

    Cieco, cristo santo, cieco!!!!
    Mentre scrivevo il post pensavo che mancava qualcosa, c’era un dettaglio che mi sfuggiva e che ero sicuro rendesse sto pappagallo unto dal signore come pochi…

  13. Comment by gnello — 14 Maggio 2008 @ 15:38

    ma Veggie sta per? Spero non vegetariano. Giusto per non scoprire che parliamo già come sms.

    Comunque un pappagallo in frigo può sempre tornare utile. Anzi no! Non mi viene in mente proprio come…

  14. Comment by kross — 14 Maggio 2008 @ 16:07

    se adesso esce anche il particolare che “il pappagallo era sensibile allo struscio”, giuro che rido di guato.

  15. Comment by kross — 14 Maggio 2008 @ 16:08

    stavo gia’ ridendo…guato=gusto

  16. Comment by EdTv — 14 Maggio 2008 @ 16:51

    “Veggie” sta ovviamente per “vegetariano”.
    Ma non è parlare in stile sms, è un termine perfettamente codificato e stra-in uso.

    Un pappagallo in frigo è molto utile per colpire il mio immaginario.

  17. Comment by gnello — 15 Maggio 2008 @ 12:05

    come le fresche sodomie di calippo, con in più il piacere del becco graffiante?

  18. Comment by EdTv — 15 Maggio 2008 @ 12:08

    Ghe a moemo?

  19. Comment by max — 16 Maggio 2008 @ 10:50

    adesso la prossima volta che qualcuno commenta quando vede che ho il tofu in frigo so cosa rispondere.

  20. Comment by EdM — 16 Maggio 2008 @ 17:54

    il tofu è un indicatore infallibile di malattia mentale avanzata

  21. Comment by Matteo Apollonio — 17 Maggio 2008 @ 15:36

    Che schifo! Io in freezer ci tengo solo la merda, razza di animali!

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment