S.o.E. – Summer of EdTv – Seconda Parte

Posted by EdTv | Brodo | giovedì 19 Luglio 2007 11:13

Il camposcuola è gestito dalla Triade.
Una tris di preti molto interessante.
Due di loro ho continuato a frequentarli per molti anni dopo questo camposcuola.
Fino al giorno in cui non sono entrati nel business anche loro, portandosi via una fetta di memoria del mio paese

Don Gianni, prete giovane, in carriera. All’epoca non valeva ancora un cazzo
ma sul suo capo si era già posata la mano del destino.
Sarebbe diventato qualcuno nella classifica dei preti.
Plauto l’avrebbe chiamato Servus Callidus.
Un magheggione, uno astuto.
Non mi stava antipatico.

Don Paolo. Ecco Don Paolo a prima vista sembrava antipatico.
Uno che aveva un’ironia tutta sua.
Era il mio preferito.
Ed era perfettamente inconsapevole che di lì a poco mi avrebbe cambiato la vita.

Sono le sette del mattino. Sveglia.
Questa è la mattina del Tissi.
Il Tissi è un rifugio massacrante.
A strapiombo sul lago di Alleghe.
Almeno 5 ore di ascesa.
A 12 anni ti procura visioni incontrollate.
Quindi non sono certo se quello che sto per scrivere sia vero.
Ma mi pare di sì.

I preti sono meravigliosi.
Pur non praticandolo, capiscono il sesso meglio di chiunque altro.
L’unico modo per sedarti gli ormoni adolescenziali
è quello di farti arrampicare una montagna con pendenze del 18%.
Stai tranquillo che, poi, per due giorni non farai nessun pensiero impuro.

Trascorsi i due giorni: altro rifiugio, altra arrampicata.
Poenitentia animam maculatam purificat
Saliamo agonizzanti. Don Paolo non dà segni di cedimento.
Ci urla. Ci sferza.
La mia indole pigra (è da Tangentopoli che non faccio una camminata in montagna)
mi conduce immediatamente a bestemmiare i santi protettori del monte Pelmo e del Civetta.

Arriviamo.
Io crollo a terra. Stremato.
Più o meno crolliamo tutti.
Don Paolo è impassibile.
Tira fuori bevande e pranzo al sacco per tutto.
Si era imboscato la coca-cola in gran segreto, fuggendo gli occhi di Don Gianni, The Watcher.
E la distribuisce.
Beviamo. Mangiamo.
Intoniamo un canto alla “Madonna di non so che cosa”.
Finiamo il canto.
Silenzio.
Entro in estasi. E’ un mix impressionante tra le vertigini che ti procura il luogo,
l’aria che respiri, la vegetazione rada.
Silenzio.

Roaarrrrrrrrrr.

Non so se ho sentito bene.

Roaaaaarrrrrr.

Di nuovo.
E’ un rutto.
E’ un rutto impressionante con tanto di eco della montagna.

Ci vogliono due coglioni così per ruttare in faccia a un prete.

Mi giro cercando il volto dell’impavido. E per stringergli la mano.

Ma tutti i miei compagni stanno facendo la stessa cosa.
Si guardano attorno.
Incrociamo lo sguardo di Don Paolo.

In quel preciso istante Don Paolo spalanca la bocca.

Roaaaaarrrrr.

Tre rutti. Uno dietro l’altro.
Rutti Consacrati.
Rutti Vocazionali.

Siamo sconvolti.
Nessuno apre bocca.
Tranne Don Paolo. Ce l’ha ancora spalancata.
“Ragazzi non vi meravigliate, quando siete così vicini alla natura, liberatevi. Perché anche questo è Dio”.

Non l’avesse mai detto.
Se a 32 anni passo ancora il tempo a riprodurre peti con il registratore vocale del Nokia in compagnia del mio collega.
Beh, anche questo è Dio.

Il terzo prete è Don Gaetano.
E a lui sarà dedicata la terza parte.

Fine seconda parte.
911 is a joke dei Public Enemy risuona tra le montagne

17 Comments »

  1. Comment di plenum del pont — 19 Luglio 2007 @ 11:54

    marchetto marchetto… anche te mi metti nelle orecchie dei bei ricordi di gioventuù… a me dei giuseppi non mi stava nelle palle nessuno, ho bei ricordi della dottrina di don paolo e fabio, sicuramente più alla mano di quella del don. e ricordo anche quando giocavano a pallone dietro la chiesa sul campetto…. mi sta sul cazzo che quel faccia di m di codognot abbia comperato i giuseppi per farci chissà che… però credo che il sindaco se li riprenderà, perchè il popolo pontepiavense non tollera che venga toccata la struttura e annesso parco (se i fa condomini ghe dae fogo al comune, giuro). poi sarà che codognot mi sta sulle palle per come si è comportato a casa mia, chel voeea comprar tut solche parchè lu l’ha schei…. vaccagar va.
    detto questo, per la rivelazione che ti ho fatto via mail, dovresti scrivere un post su di me :D. naturalmente prima me lo fai leggere, in modo che non siano scritte amenità più di quelle che al pont girano/giravano.
    saluti dal caldo dell’ emilia.

  2. Comment di EdTv — 19 Luglio 2007 @ 12:07

    Oh la rivelazione che mi hai fatto ieri,
    era davvero sconvolgente.

    Come ti ho scritto avevo completamente rimosso, cazz.

  3. Comment di EdTv — 19 Luglio 2007 @ 13:35

    Off Topic

    Se qualcuno vuole un biglietto del concerto di Bjork
    per sabato sera a Villa Manin
    conosco mio cuggino che lo vende.

    Fatemi sapere

  4. Comment di Nando — 19 Luglio 2007 @ 13:36

    I preti non praticano il sesso…

    l’ha detta grossa, Chicco…

    Codognot?

    ma voen parlar de Traverso, che l’è sempre da quee parti la???
    che zent…

  5. Comment di gnello — 19 Luglio 2007 @ 13:49

    ho anch’io un amico che vende un biglietto per bjork (se qualcuno ne volesse due per portare anche la sua bella…).

  6. Comment di campa — 19 Luglio 2007 @ 14:15

    Mitico Don Paolo, adorava la grappa fatta da mio papà.. “Campagnaro, hai portato l’acqua santa??”
    Don Gaetano non me lo ricordo

    Settimana Verde & Camposcuola a Forno uber alles

    Ps.: Enrico, se ti vuoi riavvicinare alla montagna io sono disponibile . Anche ad iniziarti al magico mondo dell’arrampicata/alpinismo 😉

  7. Comment di kross — 19 Luglio 2007 @ 14:30

    vuoi dire che alla fine hai fatto firmare la Cuccard a don Paolo????

  8. Comment di kross — 19 Luglio 2007 @ 17:09

    (non so se mi piace, cosi’…ci penso)

  9. Comment di Nando — 19 Luglio 2007 @ 17:34

    Si, infatti… anch’io devo capirmi…
    ma è provvisorio o definitivo???

  10. Comment di S.B. — 19 Luglio 2007 @ 18:53

    😀 più che un rutto sembrava un ruggito ! 😀

  11. Comment di EdTv — 19 Luglio 2007 @ 21:35

    l’ho reso un po’ più fresco,
    un po’ più leggero.

    Ma soprattutto era stracarico di bug
    e ho messo la nuova versione di wordpress.

    Nel senso che l’ho fatta metter su 😉
    Grazie Moloko

  12. Comment di Frah — 19 Luglio 2007 @ 23:41

    A me piace un sacco la nuova veste grafica..fa un sacco TheSartorialist..
    Bravo Enrico 🙂

  13. Comment di EdM — 20 Luglio 2007 @ 08:09

    Don Paolo, sul Pasubio, mi ha iniziato all’alcool.
    Aveva un bittiglino di liquido trasparente che chiamava ‘antibiotico’…
    E dopo le fatiche di una salita ti invitava a prenderne un pò… era grappa…
    Anch’io conosco i suoi rutti,
    Don Paolo Forever

  14. Comment di il.poeta — 20 Luglio 2007 @ 08:52

    A proposito di preti, un prevosto di 64 anni mi ha aggiunto in msn 😀

  15. Comment di Nello — 22 Luglio 2007 @ 22:07

    Ti consiglio di cercare il cortometraggio di Ammaniti che racconta la storia di un certo Padre Marcello. Una storia di gite in montagnia con la parrocchia e zombie

  16. Comment di wordscankill — 23 Luglio 2007 @ 12:45

    il nuovo layout non sta tutto nella mia
    risoluzione sloppy 800×600.
    mac users fuck off.
    boos fer yoos.

  17. Comment di Ale — 23 Luglio 2007 @ 16:01

    Don Gianni!
    Che ricordiiiiiiiiiii

    Gita in montagna, Alleghe, discese sul bob e sullo slittino … forse qualche foto c’è ancora spulciando qua e là …

    Una vitaaaaaaaaaaaaa faaaaaaaaaa

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Leave a comment